Mandala: le forme

Ecco il terzo e ultimo post dedicato al libro di Susanne Fincher: “I mandala. Una via all’introspezione, alla guarigione e all’espressione di sè“.

I precedenti post hanno trattato il ruolo dei colori e dei numeri presenti nei nostri mandala. Oggi, sempre partendo dalle indicazioni fornite da Fincher, prenderò in considerazione le forme contenute nei mandala.

Vi ricordo che  mandala (in sanscrito ‘cerchio’) costituiscono un’immagine simbolica dell’universo e disegnando un mandala creiamo un simbolo personale che rispecchia chi siamo noi in quel momento.

Post precedenti su questo argomento:

mandala bg 10

Le forme di mandala:

  • animali: lati istintivi, irrazionali, inconsci; più l’animale è primitivo, più profondo è lo strato dell’inconscio che rappresenta. La simbologia si basa sulle caratteristiche naturali degli animali: leone: possente e  combattivo; lupo: simboleggia valore e lealtà; toro: simbolo femminile, perché le corna assomigliano alla mezzaluna; orso: animale lunare, perché il periodo del letargo è associato alla luna nuova; elefanti: longevità e intelligenza; asino: comportamento sbagliato; agnello: mitezza, purezza, innocenza; pesce: associazione con le acqua primordiali (insieme a rana e anatra), quindi origine delle cose e potere della rinascita; cavallo: istinti correttamente incanalati.
  • uccelli: simbolo dell’anima e del processo di trasformazione, ma portano anche il messaggio di fulmini, guerra e morte; sono animali sacri in molte culture. Nei mandala indicano l’attivazione delle qualità intellettuali. Alcuni uccelli hanno un significato preciso; aquila: coraggio, forza e nobiltà; civetta: oscurità, morte, conoscenza; colomba: purezza e pace.
  • farfalle: simbolo di trasformazione; nei mandala esprime il messaggio della volontà della psiche di rinnovarsi continuamente.
  • cerchio: forma naturale, spazio sacro; rappresentazione quasi universale delle’eternità; cerchio magico delle tradizioni popolari. Cerchi più piccoli possono proteggere, custodire o liberare aspetti di noi stessi. Un cerchio vuoto indica apertura al cambiamento.
  • croce: richiama la forma del corpo umano in posizione eretta, con le gambe unite e le braccia allargate. Collegamento con verticalità simboliche (albero, montagna, scala); congiunzione degli opposti: verticale dello spirito con l’orizzontale della materia; difficoltà della vita.
  • gocce: pioggia, lacrime, sangue a seconda dei colori che assumono.
  • occhio: visione soprannaturale; “terzo occhio”; luce nascosta nell’oscurità; un unico occhio nei mandala può essere un simbolo dell’Io.
  • fiori: natura transitoria della vita; bellezza, eterno movimento; per la loro forma sono mandala naturali; il significato dipende anche dal colore e dal numero dei petali.
  • mani: in rapporto con il numero cinque (amore, salute, umanità) o dieci (unità o perfezione); dalla modalità dell’essere a quella del fare.
  • cuore: simbolo dell’amore, anche in quanto fonte di illuminazione e felicità; centro dell’essere; rivitalizzazione dell’emozione.
  • fulmine: creazione, illuminazione, saggezza; inizio di un nuovo ciclo; attivazione di energie latenti; risveglio spirituale.
  • arcobaleno: collegamento con gli dei; fertilità; gioia per essere usciti da un periodo di buio; relazione con il numero sette.
  • quadrato: fermezza, stabilità, equilibrio; relazione con il numero quattro; pensiero razionale, volitività; nei mandala rappresenta l’ambiente, le persone, le situazioni che ci circondano; razionalità, concretezza, salda presa sulla realtà.
  • stella: associazione con l’anima; simbolo del Sè; il significato dipende dal numero delle stelle e dal numero delle punte.
  • albero: simbolo della vita; collegamento tra diversi piani di realtà (asse del mondo); immagine di Dio all’interno di ciascuno; nei mandala è il ritratto del nostro essere: fisico, emotivo e spirituale.
  • triangolo: dinamismo; espressione del numero tre; con il vertice verso il basso è simbolo femminile; con il vertice verso l’alto annuncia la comparsa di qualcosa di nuovo; nei mandala indica cambiamento.
  • ragnatela: trama che dà esistenza alla forma; simbolo del rapporto con la madre; nei mandala indica ricordi di infanzia; collegamento con le dinamiche primordiali della creazione e della distruzione.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...